Dopo aver stabilito il giusto punto di maturazione delle uve pinot nero, sono iniziate le operazioni di raccolta.
Successivamente in cantina abbiamo pressato il raccolto e abbiamo ottenuto un mosto di prima pressatura e uno di seconda, i quali sono stati separati col fine di ottenere vini diversi.

Aggiornamento in collaborazione di Daniele Chiesa Studente dell’Università Statale di Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *